Home » News » AGENZIA DELLE ENTRATE: MODULI E INVERTER FUORI DALLA RENDITA CATASTALE

AGENZIA DELLE ENTRATE: MODULI E INVERTER FUORI DALLA RENDITA CATASTALE

AGENZIA DELLE ENTRATE: MODULI E INVERTER FUORI DALLA RENDITA CATASTALE - AFFIDATI AGLI SPECIALISTI

Il chiarimento è dell'1/2/2016

Il 1°febbraio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un chiarimento, contenuto nella circolare 2/E, che indica che gli impianti
un fotovoltaici non integrati sono esclusi dal calcolo della rendita catastale dei fabbricati di categoria D ed E (ovvero le unità immobiliari
urbane a destinazione speciale e a destinazione particolare) a partire dal 01/01/2016.

Citando la norma, “non sono più oggetto di stima (…) gli inverter e i pannelli fotovoltaici, ad eccezione, come detto, di quelli integrati nella struttura e costituenti copertura o pareti di costruzioni».

I sistemi fotovoltaici costituiti da moduli integrati concorrono invece alla determinazione della rendita poiché “non possono essere smontati
senza rendere inutilizzabile la copertura o la parete cui sono connessi”.
Per le unità immobiliari già censite è possibile richiedere (entro i termini previsti) un aggiornamento della rendita catastale per far escludere
gli impianti che non entrano più nella stima, risparmiando su IMU e Tasi già a partire da quest’anno.

 

www.agenziaentrate.gov.it